Delta Despar, trittico terribile Oggi a Trento c’è Scandicci 

Volley A1 femminile. Dopo le sconfitte a testa alta patite per mano delle campionesse italiane dell’Imoco Conegliano e di quelle d’Europa dell’Igor Novara, la squadra di coach Bertini sfida un’altra delle prime forze del campionato: «Ma abbiamo fatto passi avanti» 

Trento. Dopo gli impegni con conegliano e novara - coincisi con due sconfitte in quattro set e a testa alta - oggi alle 17.30 al sanbàpolis a far visita alla delta despar trentino per l’ultimo turno del girone d’andata (tre recuperi, ovviamente, esclusi) sarà la savino del bene scandicci, per la terza gara di un trittico davvero molto impegnativo per la formazione di bertini. nonostante il risultato negativo, nelle ultime due uscite la formazione gialloblù ha tuttavia mostrato in campo una buona pallavolo a dimostrazione del processo di crescita continuo delle trentine. la savino del bene è una formazione reduce da un biennio al vertice del campionato italiano ed è una delle squadre più attrezzate del girone, guidate in panchina da uno degli allenatori più vincenti nel panorama nazionale, massimo barbolini.

Le parole di coach Bertini

Gialloblù al completo in vista del match con la Savino del Bene, che sarà trasmesso in diretta streaming sulla piattaforma di Lega LVF TV (al Sanbàpolis si giocherà, ovviamente, a porte chiuse).

«Continua il periodo delle partite toste – spiega Matteo Bertini, tecnico della Delta Despar Trentino –. Con Novara abbiamo compiuto dei passi in avanti rispetto alla gara con Conegliano, soprattutto sul come stare in partita e sull’approccio iniziale, che è stato molto positivo e ci ha consentito di vincere il primo set. Poi ci siamo trovati in difficoltà in determinate rotazioni soffrendo alcuni battitori di Novara molto pericolosi, però in generale il trend è positivo. Ora troviamo Scandicci che è una delle prime quattro realtà del campionato e sarà fondamentale confermare questo livello di gioco ma soprattutto dovremo essere un po’ più continui nell'arco della partita. La Savino è una squadra molto forte ma ancora una volta proveremo a fare il massimo per ottenere qualcosa di buono».

Un avversario di alto livello

Già qualificata in passato per la Champions League, nell’ultima stagione la Savino del Bene ha fatto sedere quattro differenti allenatori sulla propria panchina (Mencarelli, Bracci, Cristofani, Micoli) ottenendo comunque un quarto posto in regular season prima dell’interruzione per la pandemia. La principale novità rispetto alla passata stagione è rappresentata dall’arrivo in panchina di Barbolini. Nella rosa sono molte le conferme, come Malinov, Stysiak, le azzurre Pietrini e Lubian, oltre a Merlo e Lucia Bosetti. Le partenze di Bricio, Sloetjies, Stevanovic e Kakolewska sono state compensate dagli innesti di Popovic da Bergamo, Drewniok, opposta tedesca dallo Schwerin, e della schiacciatrice Megan Courtney da Novara.

I probabili sestetti

Organico al completo per la Delta Despar Trentino, in campo con Cumino in regia, Piani opposto, Melli e D'Odorico in banda, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Barbolini, tecnico di Scandicci, potrebbe rispondere con Malinov al palleggio, Stysiak opposto, Pietrini e Courtney schiacciatrici, Lubian e Popovic al centro e Merlo libero. Gli arbitri del match tra Delta Despar Trentino e Savino Del Bene saranno Rossella Piana e Roberto Boris.