Basket Serie A

Alla conquista del trampolino: la gara breve più ripida del mondo

Il 30 giugno a Predazzo appuntamento con Red Bull 400

PREDAZZO. Mancano ormai pochissimi giorni alla seconda edizione italiana del Red Bull 400, la gara breve più ripida al mondo, in programma nella mattinata di sabato 30 giugno allo stadio del salto G. Dal Ben di Predazzo.

La prova consiste nel raggiungere nel più breve tempo possibile la cima di una ripidissima salita a culmine di un percorso di soli 400 metri, ma con una pendenza estrema del 78%. I partecipanti, per arrivare per primi in vetta, dovranno correre con l’agilità di un ninja, resistere come se stessero affrontando uno dei più duri allenamenti di Rocky, avere la concentrazione di un cowboy e, infine, puntare dritto all’obiettivo con l’ostinazione di un mulo, senza mai perdersi d’animo.

Per chi non avesse ancora accettato l’incredibile e unica sfida, sul sito ufficiale sono ancora aperte le iscrizioni con gli ultimi posti disponibili: i runner potranno scegliere tra staffetta femminile (4x100), novità di quest’anno, individuale uomini, individuale donne, staffetta maschile (4x100) e staffetta mista (4x100).

La mattina stessa dell’evento, i partecipanti iscritti singolarmente nelle rispettive categorie individuale uomini e individuale donne si affronteranno nella prima fase della gara: solo i 50 migliori atleti potranno accedere alla finale del pomeriggio. Le qualifiche delle staffette verranno invece stabilite dal direttore di gara che, a seconda del numero di team iscritti, deciderà se passare direttamente alla prova finale o scremare il gruppo con una batteria di qualifica.