lo stanziamento

Mense scolastiche: dalla Provincia di Trento arrivano quasi 10 milioni di euro

La sezione “assistenza scolastica” gestita dalle Comunità di Valle e dal Territorio Val d’Adige impegna economicamente piazza Dante per 10 milioni e 760 mila euro 

TRENTO. Mense, assegni di studio e facilitazioni di viaggio. Gli interventi in materia di assistenza scolastica gestiti dalle Comunità e dal Territorio Val d’Adige, sono sostenuti dalla Provincia autonoma di Trento per un ammontare complessivo di 10 milioni 760mila euro.

La somma, relativa ai servizi erogati nel 2021, viene raggiunta attraverso il riparto e la concessione agli enti intermedi del saldo del finanziamento di 6 milioni 130mila euro, stabilito dalla Giunta provinciale su proposta dell’assessore agli enti locali Mattia Gottardi.

Le risorse necessarie erano state quantificate attraverso il Protocollo di finanza locale. Il riparto è stato elaborato secondo il modello di assegnazione finanziaria adottato in continuità con gli esercizi precedenti, secondo specifici criteri.

Il budget mensa (servizio che prevede l’erogazione di 4,1 milioni di pasti in un anno) è stato quantificato in 9.960.888,85 euro, mentre per assegni di studio e facilitazioni di viaggio è stata erogata una somma di 799.109,86 euro.