scuola

Covid, stop all’obbligo di mascherine per studenti e personale scolastico

La responsabilità delle misure di mitigazione dei contagi passerà agli istituti. Resterà il divieto d’ingresso ai positivi con sintomi acuti



TRENTO. Stop all'obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni dall’anno scolastico 2022-2023: in vista dell'inizio del nuovo anno scolastico, Provincia autonoma di Trento e Azienda provinciale per i servizi sanitari comunicano ai dirigenti scolastici le prime indicazioni per l'avvio in sicurezza delle lezioni.

«Sulla base dell'attuale quadro epidemiologico e delle conseguenti misure di prevenzione e contrasto per mitigare la diffusione del Covid-19 - precisa un comunicato provinciale - è stato redatto un documento congiunto tra Istituto Superiore di Sanità, Ministero dell'istruzione, Ministero della sanità e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che delinea un preciso quadro di riferimento».

Le misure da applicare all'interno delle scuole intendono garantire la continuità della didattica in presenza. La provincia ha invitato le scuole a prevedere misure di mitigazione dei contagi da adattare a seconda della situazione a partire dall'avvio dell'anno scolastico anche se in presenza di esigenze di sanità pubblica, su indicazione delle autorità sanitarie, potrebbe risultare necessario provvedere all'implementazione di misure più stringenti.

Resterà precluso l'ingresso a scuola in caso di positività al Covid con sintomi acuti e febbre sopra i 37,5 gradi. Saranno mantenute anche la gestione del caso positivo, l'areazione dei locali e la sanificazione ordinaria.

















Cronaca







Dillo al Trentino