La curiosità

Lago di Garda, lo strano caso della panchina… al contrario

A Sirmione sul lungo lago una sistemazione che sta facendo discutere sui social: «Forse è per non far vedere la situazione di degrado della spiaggia...»


Daniele Peretti


LAGO DI GARDA. Lo strano caso della panchina... al contrario. Succede a Sirmione dove è stata posizionata una nuova panchina sul lungo lago che però non è rivolta verso le acque del Garda, ma verso la strada che porta a Punta Sgrò al Museo del Pescatore.

Oltre all’asfalto si può ammirare una collinetta ed il lago: ma alle spalle.

I più critici ipotizzano ironicamente che il posizionamento sia voluto per non far vedere il degrado di una spiaggia che avrebbe bisogno di una riqualificazione totale: «Piano piano magari decidono di riqualificare la spiaggia , è uno dei commenti alla foto postata sulla pagina Facebook “Sei di Sirmione se...”, bella ma mal frequentata … speriamo …. Se penso a quanti soldi entrano al comune per tutte le seconde case li , sarebbe il minimo non vedere campeggiatori abusivi, dormitori a cielo aperto».

C’è anche chi scherza sulla possibilità che la panchina possa essere riemersa a causa del basso livello delle acque del Garda.

I cittadini osservano curiosi l’evolversi di questo non senso e chissà che dopo Malcesine e Lazise con i cestini delle immondizie, anche l’amministrazione comunale di Sirmione non torni sui propri passi, posizionando la panchina nel modo più logico.

















Cronaca







Dillo al Trentino