Fitto, sul Pnrr confronto soprattutto con la Commissione Ue

Ministro difende il testo. Neanche 1 euro tagliato per la sanità

ROMA


(ANSA) - ROMA, 23 APR - "Capisco la lamentela per il poco tempo" che si è avuto a Palazzo Madama per esaminare il decreto sul Pnrr, osserva il ministro per il Sud Raffaele Fitto prendendo la parola dopo la discussione generale nell'Aula del Senato, ma un "confronto" approfondito sul testo c'è stato e si è avuto "anche e soprattutto con la Commissione Ue". Fitto invita pertanto l'opposizione a fare "una migliore valutazione" delle misure adottate nel provvedimento, evitando "polemiche inutili e strumentali". Rivendica per il governo "un migliore risultato rispetto a quello raggiunto dagli altri Paesi europei" assicurando, tra l'altro, come sulla sanità "non sia stato tagliato neanche 1 euro". E ribatte a tutte le critiche che gli sono state mosse dal centrosinistra a cominciare da quelle sugli asili nido osservando come l'Esecutivo continui a "sostenerli". Per quanto riguarda la misura contenuta nel decreto che riguarda lo stipendio per l'attuale presidente del Cnel Renato Brunetta, contestata soprattutto dalla senatrice del M5S Alessandra Maiorino, Fitto dichiara come non tocchi a lui "difendere Brunetta", ma ricorda che la parlamentare "votò la fiducia al governo che aveva Brunetta come ministro". (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano