Dillo al Trentino

«Trento, al parco di Cristo Re spacciatori in pieno giorno. E l’area cani ha un sacco di problemi»

La segnalazione su una delle zone verdi centrali del capoluogo. Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»
 



TRENTO. La convivenza nei parchi cittadini, soprattutto quando il tempo volge al bello, non è mai semplice. Da una parte la voglia di divertirsi dei ragazzi, dall’altra il desiderio di tranquillità degli anziani. C’è poi una particolare fetta di avventori: quella dei proprietari di animali.

Già in passato ci siamo occupati su “Dillo al Trentino” dei problemi di convivenza tra proprietari di cani. Ovviamente perché un parco e in particolare un’area cani possa essere gestita in tranquillità c’è bisogno del buonsenso da parte di tutti, cosa non sempre facile.

Ne sa qualcosa Omar, che ha inviato una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it per raccontare la situazione del parco Massimiliano I d'Asburgo in Cristo Re a Trento.

Scrive Omar: «Buongiorno, sono un utente che frequenta spesso l'area cani con il cane che si trova da una parte del parco Massimiliano I d'Asburgo in Cristo Re, a Trento.

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

La situazione in cui versa quella zona del parco è di un grave degrado. Spesso è teatro di spaccio di droga, tanto che più di una volta questi ragazzi/spacciatori si sono lamentati perché disturbati dai cani che abbaiavano mentre loro erano intenti a vendere delle dosi di droga.

Inoltre devo purtroppo segnalare che spesso nell’area cani entrano anche persone che ne approfittano per fare i loro bisogni.

Anche quando ci passo in automobile devo dire che sono poco tranquillo, dato che in più di una occasione sul Lungadige Braille mi è capitato di vedere bimbi con le loro piccole biciclette arrivare fino al ciglio della strada. Per fortuna tutti lo sanno e lì davanti ci si va piano, però la situazione non è per nulla tranquilla e il rischio che possa succedere qualcosa di grave è sempre dietro l’angolo.

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»

Tornando all’area cani, devo poi segnalare un altro problema: la rete dell'area è mezza rovinata in certi punti, gli addetti hanno eseguito dei rattoppamenti e qualche settimana fa hanno pure tagliato degli alberi sani all’interno dell’area cani lasciando però una parte del tronco, cosa che si trasforma in un pericolo soprattutto per i padroni più anziani che potrebbero colpirlo e cadere.

Ho anche scritto una mail al Comune per chiedere se era possibile mettere un badile all’interno dell’area in modo che i proprietari potessero coprire in autonomia le buche detta dai loro cani, ma non ho nemmeno ricevuto una risposta.

Speriamo che questa mia segnalazione possa contribuire a smuovere le cose, soprattutto sul problema principale che è quello dello spaccio di droga, che troppo spesso avviene non solo di sera ma anche di giorno davanti a genitori e soprattutto bambini intenti a divertirsi in maniera spensierata», conclude Omar.

Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it oppure mandateci un messaggio in direct sulla nostra pagina Facebook.

















Cronaca







Dillo al Trentino