Da ieri c’è via Chiara Lubich

Primiero san martino. Alla cerimonia di intitolazione di una via nel centro storico di Tonadico a Chiara Lubich, era presente una grande folla, con gente che parlava lingue diverse. L’evento proprio...

Primiero san martino. Alla cerimonia di intitolazione di una via nel centro storico di Tonadico a Chiara Lubich, era presente una grande folla, con gente che parlava lingue diverse. L’evento proprio in occasione della “Mariapoli Europea” che ha visto arrivare in Primiero più di 2.800 focolarini da tutta Europa. Con il vescovo di Trento mons. Lauro Tisi, c’erano diverse autorità e la presidente mondiale del Movimento dei Focolari, Maria Voce. Il Comune di Primiero San Martino di Castrozza ha voluto intitolare una via a Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari che proprio da Tonadico nel 1949 iniziò quella esperienza che poi portò alle “Mariapoli”, le cosiddette “città nuove fondate sul Vangelo”. Dal 1949 al 1959 la valle e in particolare il paese di Tonadico fu il cuore del vasto movimento dei Focolari a cui attualmente vi aderiscono circa due milioni di persone, in 182 Paesi del mondo. La via spassa proprio davanti “Baita Paradiso”, una piccola e semplice casa offerta nel 1949 a Chiara Lubich da una parente di una delle sue prime compagne ed è quasi di fronte al Palazzo Scopoli, una delle residenze simbolo della comunità primierotta. La “Marapoli Europea” si è conclusa nel pomeriggio in un auditoriun stracolmo di gente. R.B.