CIMITERI

Trento, nuove misure anti-Covid dei servizi funerari

Stabilite le presenze massime in uffici, cappelle e camere mortuarie (foto repertorio)

TRENTO. Alla luce delle nuove disposizioni governative sull'emergenza sanitaria, il Servizio funerario del Comune di Trento ha aggiornato le misure organizzative interne, limitando l'accesso agli uffici, ai cimiteri, alla chiesa del Redentore di Trento e alle cappelle cimiteriali.

Negli uffici - riferisce una nota - sono ammessi massimo due utenti per ciascun servizio funebre da ordinare, un utente per il disbrigo di ogni altra pratica, mentre in sala d'attesa possono sostate contemporaneamente al massimo tre persone. Solo due persone al massimo possono sostare in ciascuna camera mortuaria.

Per quanto riguarda la celebrazione dei funerali, permangono alcune limitazioni relative alla capienza massima della chiesa del Redentore (38 posti) e dell'atrio delle camere mortuarie (25 posti), assieme alla costante attenzione nell'evitare assembramenti dopo la cerimonia. Gli orari di apertura del cimitero monumentale e dei cimiteri periferici rimane inalterato.