lavoro

Trento, magazzinieri del Sait in sciopero contro l’esternalizzazione

L’assemblea dei lavoratori ha respinto ogni ipotesi di cessione dei contratti individuali

TRENTO. I magazzinieri del Sait, riunitisi in assemblea, hanno respinto ogni ipotesi di cessione dei contratti individuali. L'assemblea ha inoltre proclamato all'unanimità un'intera giornata di sciopero per oggi (13 maggio) e nuove azioni di protesta verranno valutate nei prossimi giorni.

La decisione - informano i sindacati - segue l'annuncio dei vertici aziendali dell'intenzione di esternalizzare l'ultima parte della gestione del magazzino. "I lavoratori si sono sentiti offesi dalle parole del presidente che sulla stampa ha parlato di 'anarchia'. Pretendono al contrario rispetto per i sacrifici fatti in tutti questi anni che certo non possono essere definiti acqua passata. E' anche grazie al loro impegno e al loro senso di responsabilità che Sait ha risalito la china", affermano Paola Bassetti (Filcams), Lamberto Avanzo e Gabriele Goller (Fisascat) e Walter Largher e Vassilios Bassios (Uiltucs).