IL FATTO

Rapina in profumeria a Trento: dà un pugno alla commessa e fugge, ma i carabinieri lo arrestano

L’uomo, 49 anni, aveva afferrato una confezione di profumo in un negozio di via Oss Mazzurana ed era fuggito

TRENTO. Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Trento hanno arrestato A.M., 49enne marocchino, già noto alle forze dell’ordine, per rapina.

Nel tardo pomeriggio, quando i negozi si accingevano ad abbassare le saracinesche, l’uomo, fingendosi interessato a effettuare acquisti è entrato in una profumeria di via Oss Mazzurana, ove, pensando di farla franca, ha agguantato da uno scaffale una confezione di profumo e l’ha poi occultata sotto la giacca.

Purtroppo per lui il colpo è andato storto: infatti, la commessa, insospettita dal suo comportamento, ha pensato bene di tenerlo sott’occhio, riuscendo così a coglierlo con le “mani nel sacco”.

Vistosi scoperto, l’uomo, anziché mollare la presa e chiedere scusa, ha sferrato un pugno alla spalla della donna per poi guadagnare indisturbato l’uscita.

La donna, per nulla intimorita, ha deciso di seguirlo a distanza e, contemporaneamente, ha contattato il Numero Unico di Emergenza 112 richiedendo l’intervento delle forze dell’ordine e fornendo, inoltre, una meticolosa descrizione dell’abbigliamento, delle fattezze fisiche e della direzione di fuga dell’individuo.

La pattuglia della Sezione Radiomobile, sulla scorta degli elementi forniti dalla vittima, ha rintracciato l’uomo in via Balenzani.

Il 49enne, dopo un vano tentativo di fuga, nel corso del quale è però riuscito a disfarsi della refurtiva, è stato bloccato e condotto in caserma.

Tratto in arresto, è ora in attesa di essere sottoposto a giudizio per direttissima.