l’iniziativa

Raccolta fondi per portare la salma di Freya nelle Filippine

A promuoverla la comunità dei connazionali della famiglia della giovane morta tragicamente dopo essere stata investita giovedì sera
LA MESSA. In centinaia commossi alla messa in ricordo di Freya
LA TRAGEDIA. Travolta da una moto mentre attraversa col monopattino: morti due ragazzi


di Daniele Peretti


TRENTO. La comunità filippina trentina concretizza la propria solidarietà nei confronti della famiglia di Aliyah Freya Macantangay, la sedicenne morta nell’incidente stradale di giovedì sera, 28 settembre, promuovendo una raccolta fondi sulla piattaforma Gofundme.

Dal momento che i genitori hanno espresso il desiderio di portare nelle Filippine la salma, si configurano alti costi di trasporto.

“Vite spezzate e famiglie completamente distrutte. Noi della comunità filippina di Trento – si può leggere nel testo che promuove la raccolta fondi – vorremmo dare un aiuto concreto alla nostra compaesana ed amica, nonché madre della giovane vittima dell’incidente mortale avvenuto il 28 settembre. Vorremmo raccogliere il minimo di fondo per poterli aiutare a sostenere le spese per rientrare nel nostro paese, le Filippine. I genitori e tutta la famiglia hanno deciso il corpo esamine – prosegue Fatima Ang, promotrice dell’iniziativa – nel paese d’appartenenza, ma le loro finanze purtroppo non glielo permettono. Con questa raccolta vorremmo chiedere col cuore in mano un vostro piccolo contributo per poter realizzare l’ultimo desiderio della famiglia verso la loro cara e amata figlia. Vi ringraziamo di cuore sin da ora.”

L’obiettivo non è realizzabile col solo impegno della piccola comunità filippina ed è quindi necessario allargare il più possibile l’impegno solidale.













Scuola & Ricerca

In primo piano

Mobilità

Trento è "ComuneCiclabile" Fiab per la settima volta

Il capoluogo trentino ha ottenuto la simbolica bandiera gialla che premia le amministrazioni più virtuose in termini di mobilità sostenibile riuscendo a migliorare il punteggio dello scorso anno passando da 3 a 4 bikesmile.