La badante con il Covid, scatta la quarantena 

L’emergenza coronavirus. La donna, appena arrivata dalla Moldavia, ha preso servizio in una casa trentina e presto ha accusato i primi sintomi Sottoposta a tampone è risultata positiva: isolamento per lei, ma anche per l’anziana che doveva assistere e per gli altri componenti della famiglia  

Trento. La nuova badante, in arrivo dalla moldavia, ha portato il virus in casa. è accaduto a una famiglia trentina, residente nel trentino occidentale, che nei giorni scorsi era alle prese con un passaggio del testimone tra due badanti che si occupavano di un’anziana donna. dopo la riapertura dei confini per dare il cambio alla prima badante è arrivata una donna moldava che ha affrontato il viaggio a bordo di un pulmino. le circostanze in cui è avvenuto il viaggio e l’ingresso in italia della donna sono ancora da chiarire (la donna non ha saputo, o comunque non ha voluto, dare indicazioni precise sugli organizzatori del viaggio) di certo c’è che la badante, dopo pochi giorni di permanenza in trentino, ha cominciato a manifestare con una certa evidenza i sintomi tipici del covid. sintomi che in questo periodo dell’anno lasciano pochi margini di incertezza, in quanto non è in circolazione il virus dell’influenza.

Subito è stata allertata la rete di assistenza territoriale che - effettuato il tampone - ha diagnosticato il contagio da covid e ha fatto scattare la quarantena nei confronti della badante (che non sarebbe in condizioni sanitarie preoccupanti) , ma anche dell’anziana donna e dei suoi familiari che per il momento non sono risultati positivi. anche la badante che ha lasciato la casa (che nel frattempo si è spostata in lombardia) è stata raggiunta dalle autorità sanitarie e sottoposta a tampone, che per il momento è risultato negativo: un accertamento indispensabile perché le due badanti hanno trascorso un paio di giorni all’interno della stessa abitazione per effettuare una sorta di passaggio di consegne. ora tutte le persone che sono venute a contatto con la badante infetta saranno tenute sotto stretta osservazione. del caso sono stati informati anche i carabinieri che stanno cercando di risalire al proprietario del pulmino che ha effettuato il viaggio dalla moldavia, ma anche - se possibile - alle persone che erano a bordo e che hanno trascorso molte ore a stretto contatto con la donna risultata contagiata. naturalmente, oltre alle verifiche sanitarie, le forze dell’ordine dovranno ricostruire le modalità con cui è avvenuto l’ingresso in italia e anche il rispetto dell’isolamento previsto per chi entra in italia dall’estero.