GUARDIA DI FINANZA

Transita dalla barriera di Vipiteno con 113 mila euro in contanti, gliene sequestrano 51 mila

La Guardia di Finanza ha fermato un imprenditore tedesco che transitava dalla barriera di Vipiteno con 113.000 euro in contanti

BOLZANO. Nei giorni scorsi, le Fiamme Gialle della Tenenza di Vipiteno, durante un servizio sul traffico illegale di valuta, hanno intercettato, presso la barriera autostradale del Brennero, un imprenditore tedesco che stava facendo ingresso in Italia, il quale, all’atto del controllo, è risultato in possesso di circa 113.000 euro in contanti.

Il soggetto fermato, responsabile di una società germanica che commercializza auto nuove e usate, non è stato in grado di esibire ai militari la dichiarazione prevista dalla normativa valutaria, che deve essere prodotta da chiunque entri (o esca) nel territorio nazionale trasportando denaro contante d’importo pari o superiore a 10.000 euro.

Pertanto, i finanzieri hanno contestato immediatamente la violazione, che prevede una sanzione amministrativa compresa tra il 30% e il 50% dell’importo eccedente i 10.000 euro (nel caso di specie, un cifra oscillante tra i 31.000 e i 51.000 euro).

L'esatta sanzione sarà stabilita dal ministero dell'economia e delle finanze, ma i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo di 51.000 euro, a garanzia del credito erariale. Sono in corso accertamenti per verificare la reale destinazione del denaro.