LA TRAGEDIA

Tragedia in val Ridanna, domenica l’addio a Miriam; lunedì i funerali di Irina

Per il Suzuki Jimmy è prevista una perizia o l’incidente probatorio: si cercano eventuali guasti

BOLZANO. Perché il Suzuki Jimmy su cui viaggiavano la diciannovenne Irina Senn e la diciassettenne Miriam Volgger è uscito di strada? Acclarato che si trattava di un veicolo di 18 anni e che non era stato sottoposto all’ultima revisione, stabilito che la guidatrice - la diciannovenne Monika Klotz - era in perfette condizioni psicofisiche, la procura di Bolzano intende capire se l’incidente possa essere stato provocato da un guasto tecnico alla vettura, subito posta sotto sequestro dai carabinieri. Per questo, il sostituto procuratore Igor Secco sta valutando se disporre una perizia sulla carcassa del fuoristrada giapponese o chiedere al Gip l’incidente probatorio.

Come previsto, la procura di Bolzano non ha ritenuto necessario compiere alcun esame autoptico sui corpi di Irene Senn, 19 anni, e Miriam Volgger, 17 anni. Per questo, nella mattina di ieri, il pm ha firmato il nulla osta alla sepoltura e così, i familiari delle due povere ragazze hanno potuto fissare le esequie.

Il funerale di Miriam sarà celebrato domani, domenica 28 luglio, alle 14.30, nella chiesa parrocchiale di Ridanna. Il corteo funebre partirà alle 13.45 dall’abitazione della ragazza.

La cerimonia funebre di Irina, invece, è stata fissata per le 14.30 di lunedì, 29 luglio, a Vipiteno.