La celebrazione a Palù del Fersina 

Una Santa Barbara unica per i pompieri mocheni

Valle dei mocheni. Come avviene ormai da qualche anno, un’unica celebrazione di S. Barbara per i quattro corpi dei vigili del fuoco volontari della valle dei Mocheni che si ritrovano a turno nella...

Valle dei mocheni. Come avviene ormai da qualche anno, un’unica celebrazione di S. Barbara per i quattro corpi dei vigili del fuoco volontari della valle dei Mocheni che si ritrovano a turno nella caserma dei rispettivi Comuni.

Quest’anno una folta rappresentanza di pompieri (in totale sono circa 130, compresi 26 allievi) si è trova nella caserma di Palù del Fersina. E con loro anche i rispettivi sindaci (due dei quali in divisa) e i comandanti. La valle vanta anche l’ispettore distrettuale Mauro Oberosler (vigile del fuoco volontario da 31 anni e nel Corpo di Frassilongo). Così, la messa celebrata da don Laghi con il diacono Rino Bertoldi è stata ancora una volta al centro dell’iniziativa, testimonianza, come nel nome del volontariato, si possa ritrovarsi.

Per la prima volta, Mauro Oberosler, appunto come ispettore distrettuale ha espresso alcune considerazioni proprio sull’emozionante momento che lo vede ispettore dei pompieri anche della valle oltre che degli altri Corpi del distretto. Il suo intervento era stato preceduto da quello di Stefano Moltrer (sindaco di Palù). Anche da lui, parole di soddisfazione e di orgoglio nel vedere i pompieri della valle; li ha ringraziati per la disponibilità, la collaborazione, l’impegno dimostrato in ogni occasione di necessità. Con lui appunto i colleghi di Sant’Orsola (Ivano Fontanari) e Fierozzo (Luca Moltrer) entrambi vigili del fuoco e quindi in divisa e Bruno Groff (sindaco di Frassilongo). R.G.