IL CASO

Orso M49, la Consulta: legittime le leggi su cattura e abbattimento

La decisione riguardava i ricorsi contro le norme delle due Province autonome

ROMA. Sono legittime le leggi di Trento e Bolzano sulla cattura ed eventuale uccisione di orsi e lupi. Lo ha deciso Corte costituzionale che ha esaminato in camera di consiglio i due ricorsi del Presidente del Consiglio verso le due Province autonome. In attesa del deposito della sentenza, l'Ufficio stampa fa sapere che la Consulta ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale, giudicando che «la disciplina provinciale contestata rientri nell'ambito delle competenze legislative statutariamente affidate alle due Province autonome».

«Sono pertanto legittime - prosegue l'ufficio stampa della Corte Costituzionale - le leggi provinciali di Trento (n. 9/2018) e Bolzano (n. 11/2018) che autorizzano il Presidente della Provincia ad adottare provvedimenti riguardanti il prelievo, la cattura e l'eventuale uccisione degli orsi e dei lupi, quando ricorrano le condizioni previste dalla normativa di derivazione europea in materia di conservazione degli habitat naturali. Questo potere è diretto a prevenire danni gravi alle colture, all'allevamento e a garantire la sicurezza pubblica, quando non esista altra soluzione valida, ed è subordinato al parere preventivo dell'Ispra».