LA TRAGEDIA

Neonato morto a Lana, la madre non risponde e resta in carcere

Questa mattina l'udienza di garanzia a Trento. Attesa per l'esito dell'autopsia sul corpo del neonato

BOLZANO. La 25enne romena accusata di avere ucciso e abbandonato il figlio neonato è stata dimessa ieri (19 settembre) dall'ospedale Tappeiner di Merano e trasferita nella sezione femminile del carcere di Trento.

La donna, accusata di omicidio aggravato e di occultamento di cadavere, si è avvalsa della facoltà di non rispondere in occasione dell'udienza di garanzia svoltasi questa mattina.

Atteso nelle prossime ore l'esito dell'autopsia sul corpo del neonato.