IL CASO

Mezzolombardo, trovata in un albergo una giovane straniera accusata di furto in casa

La ragazza deve scontare una pena di 14 mesi di reclusione: a suo carico un ordine di carcerazione emesso da Procura dei minorenni di Bologna

MEZZOLOMBARDO. Per prevenire i reati contro il patrimonio, i carabinieri di Mezzolombardo hanno effettuato una serie di controlli nelle strutture ricettive della zona che hanno portato all'individuazione di una giovane croata, ritenuta responsabile di un furto in abitazione, e sulla quale pendeva un provvedimento giudiziario restrittivo emesso dalla Procura per i minorenni di Bologna nell'ottobre scorso.

La donna, tratta in arresto, deve espiare una pena di 14 mesi di reclusione. Ora si trova nel carcere di Trento a disposizione dell'autorità giudiziaria.