i numeri

Il Trentino resta zona gialla. Nelle ultime 24 ore due vittime e 2237 contagi

I ricoveri sono 148. Fugatti: “Sistema sanitario sotto stress, i trentini portino pazienza”

TRENTO. Il Trentino resta zona gialla. Lo ha annunciato il governatore Maurizio Fugatti che ha informato in conferenza stampa sugli ultimi dati Covid.

Oggi si registrano 2.237 nuovi contagi (incidenza dei positivi al 17%), due i decessi, mentre i nuovi ricoveri sono 10 e le dimissioni 13.

Il totale dei ricoverati è 148 di cui 23 in terapia intensiva.

Fugatti ha spiegato che "a mantenerci in zona gialla è il numero di ospedalizzazioni nei reparti ordinari: siamo a 125 posti occupati, il limite è 156 e quindi non andremo in arancione da lunedì".

Il presidente ha anche aggiunto: "Siamo in una situazione difficile, rinnovo l’appello ai trentini. Serve pazienza quando si va ad usufruire di servizi medici. In questo momento non ci sono i numeri per garantire uno standard normale, perché dobbiamo considerare il lavoro straordinario sulle vaccinazioni e sui tamponi e il numero di professionisti positivi al Covid o non vaccinati e quindi sospesi”.

Quando si chiama il numero verde, si richiede una visita, bisogna ricordarselo. Non possiamo dimenticare il lavoro di chi sta traghettando il Trentino fuori dall’epidemia”.