Giunta

Giunta provinciale: Gerosa la spunta, a lei la vicepresidenza

Il presidente Fugatti ha firmato stasera un nuovo decreto. Gerosa assume anche le deleghe all’istruzione, cultura e sport, politiche per la famiglia, giovani e pari opportunità. Gottardi assessore all’urbanistica, tutela del paesaggio, acque pubbliche e energia.



TRENTO. Questa sera il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha firmato un nuovo decreto con il quale modifica il precedente atto del 17 novembre scorso relativo alla nomina degli assessori provinciali e alla relativa ripartizione delle competenze.
A Francesca Gerosa, già indicata come assessore all’istruzione e alla cultura, vengono assegnate la vicepresidenza e le competenze in materia di sport, politiche per la famiglia e per la natalità.

Ecco il testo del decreto

OGGETTO:

Modifica del decreto del Presidente della Provincia 17 novembre 2023 n. 29-1/Leg. “Nomina degli assessori provinciali e ripartizione degli affari fra gli assessori”

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA
- visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670 “Approvazione del testo
unico delle leggi costituzionali concernenti lo Statuto speciale per il Trentino-Alto Adige”;
- vista la legge provinciale 5 marzo 2003, n. 2 recante “Norme per l’elezione diretta del Consiglio
provinciale di Trento e del Presidente della Provincia”;
- visto in particolare l’articolo 2, comma 1, lettera d), della legge provinciale n. 2 del 2003, ai sensi del quale il Presidente della Provincia, eletto a suffragio universale e diretto, provvede alla nomina degli assessori, attribuendo ad uno di essi le funzioni di Vicepresidente;
- atteso che con proprio decreto n. 29-1/Leg. di data 17 novembre 2023 il neoeletto Presidente della Provincia ha provveduto a nominare gli assessori componenti della nuova Giunta provinciale, come previsto dal predetto articolo 8, comma 2, della predetta legge provinciale n. 2 del 2003, provvedendo altresì alla relativa ripartizione degli affari;
- ritenuto che ragioni di opportunità politica connesse alla funzionalità operativa dell’esecutivo richiedono una nuova individuazione della funzione di Vicepresidente e conseguentemente una riconsiderazione delle deleghe assegnate con il predetto decreto n. 29-1/Leg. del 2023;
- ritenuto, pertanto, di procedere all’assegnazione della funzione di Vicepresidente al consigliere Francesca Gerosa e ad una modifica dell’attuale ripartizione degli affari fra gli Assessori;
- tutto ciò premesso, il Presidente della Provincia

decreta

1) di sostituire il n. 2) del dispositivo del decreto decreto n. 29-1/Leg. del 2023 con il seguente: “2) attribuire le funzioni di Vicepresidente all’assessore Francesca GEROSA”;

2) di apportare nel n. 4) del dispositivo del decreto decreto n. 29-1/Leg. del 2023, le seguenti modificazioni:

a) al n. 1, nella ripartizione degli affari relativa all’assessore Achille SPINELLI:

- nella denominazione dell'assessorato sono soppresse le parole: “e alle politiche per la famiglia con funzioni di Vicepresidente”;
- la delega relativa alle “politiche per la famiglia e la natalità” è soppressa;

b) al n. 4, nella ripartizione degli affari relativa all’assessore Francesca GEROSA:

1. la denominazione dell'assessorato è sostituita dalla seguente: “Assessore all’istruzione, cultura e sport, politiche per la famiglia, per i giovani e per le pari opportunità, con funzioni di Vicepresidente”;
2. sono aggiunte infine le seguenti deleghe:
- “politiche per la famiglia e la natalità;
- attività sportive e ricreative con i relativi impianti e attrezzature.”

c) al n. 5, nella ripartizione degli affari relativa all’assessore Mattia GOTTARDI:

1. la denominazione dell'assessorato è sostituita dalla seguente: ”Assessore
all’urbanistica, tutela del paesaggio, acque pubbliche e energia”;
2. la delega relativa alle “attività sportive e ricreative con i relativi impianti e
attrezzature;” è soppressa.













Scuola & Ricerca

In primo piano

il caso

Il ministro Nordio: «Chico Forti, lavoriamo per il suo ritorno in Italia il prima possibile»

Il Guardasigilli: «Atteso traguardo di consentirgli di scontare la pena nel suo Paese e vicino suoi affetti» (nella foto Chico con lo zio Gianni Forti)

IL PRECEDENTE Nordio: "Gli Usa non dimenticano il caso Baraldini"
COMPLEANNO Chico Forti, 64 anni festeggiati in carcere: "Grazie a chi mi è vicino" 
IL FRATELLO DELLA VITTIMA Bradley Pike: "E' innocente"

CASO IN TV La storia di Chico in onda negli Usa sulla Cbs