la lotta al covid

Deceduto un 89enne vaccinato in Trentino, al via la campagna per la terza dose

Ora sono sette le vittime di persone vaccinate ultraottantenni. Da venerdì sera le prenotazioni per 70-75.000 soggetti, di cui circa 8.500 fragili (foto Ansa)

TRENTO. Parte in Trentino la campagna per la terza dose del vaccino contro il Covid. Da venerdì 24 settembre, a partire dalle ore 23, i soggetti fragili e gli over 80 potranno prenotarsi per la somministrazione. A comunicarlo, in conferenza stampa, è stato il direttore generale facente funzione dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, Antonio Ferro.

La campagna per la 3/a dose è già iniziata con la vaccinazione di 18 persone malate di fibrosi cistica, mentre entro il 23 settembre verranno vaccinati altri soggetti con insufficienza renale. "I dati scientifici internazionali e italiani dimostrano che sopra gli 80 anni vi è una diminuzione degli anticorpi con il passare del tempo. Un'ulteriore dose dopo le prime due è importante per rialzare l'efficacia vaccinale", ha detto Ferro, precisando come i soggetti coinvolti nella campagna siano stimati tra i 70 e i 75.000, di cui circa 8.500 fragili.

Secondo quanto riferito, si è registrato il decesso per Covid di una persona di 89 anni che aveva ricevuto le prime dosi tra febbraio e aprile scorsi, che si aggiunge ai sei decessi di persone vaccinate ultraottantenni. "I decessi di persone vaccinate sul nostro territorio hanno un'età in linea con la media dell'Iss, pari a poco meno di 89 anni. Per questo consideriamo importante la 3/a dose", ha concluso Ferro.