IL CASO

Bolzano, la taccheggiatrice di “classe” fa sparire i sandali da 400 euro 

Sotto i Portici. Oberrauch pubblica l’immagine su Facebook con un post ironico: «Forse si è dimenticata di pagare, la conoscete?»

BOLZANO. Bionda e alta. I capelli raccolti sulla nuca, l’aria altera e un elegante cappotto lungo, color panna, a fasciarle il corpo longilineo. La borsetta a tracolla e in una mano le buste con gli ultimi acquisti fatti durante lo shopping in centro. al guinzaglio, un cane con un collare decorato da preziosi ninnoli. anche lui con l’aria altera. Insomma, quella entrata nel negozio oberrauch zitt di via portici, nel primo pomeriggio di mercoledì, dava l’impressione di essere una signora davvero di classe.

Una cliente insospettabile, quindi, che s’è mossa nello storico punto vendita della nota catena altoatesina di abbigliamento con l’aria di chi non cerca qualcosa in particolare, ma si muove tra espositori e scaffali in attesa di imbattersi in qualcosa che catturi la sua attenzione.

Un “qualcosa” che, alla fine, l’elegante cliente deve aver trovato: un paio di magnifici (valore circa 400 euro) sandali casadei, azienda punta di diamante del made in Italy. Ma le cose non sono andate come ci si aspetterebbe. La bionda dama, infatti, s’è guardata un po’ attorno e poi, al momento giusto, ha afferrato le scarpe, le ha fatte scivolare in una delle sue borse e poi, sempre con gran classe, ha imboccato l’uscita ed è sparita.

La scena è stata immortalata dalle telecamere di sicurezza del negozio, rivelando in maniera inequivocabile che l’elegante lady altro non era che una taccheggiatrice ben agghindata. Una delle tante con cui Oberrauch Zitt, proprio come gli altri negozi, deve avere a che fare quotidianamente. Una battaglia impari contro ladri e ladruncoli che, ogni anno, se ne vanno con i più disparati capi di firma, causando diverse migliaia di perdite alle attività commerciali.

E così, i vertici di Oberrauch Zitt hanno deciso di passare al contrattacco. lo hanno fatto con vera classe - loro sì - pubblicando su Facebook la foto della bionda signora, invitando chiunque la conoscesse a informarla che, mercoledì pomeriggio, se n’è andata dal negozio di via Portici dimenticandosi di pagare i sandali casadei.  Mai come in questo caso, insomma, l’apparenza inganna.