l’impresa

Bici, arrampicata e parapendio: Gietl punta alle 6 mitiche pareti nord delle Alpi

Gli spostamenti in bici e alcune discese in parapendio (foto da Ansa)

BOLZANO. L'alpinista altoatesino Simon Gietl ha dato il via all'impresa denominata 'North 6': la scalata delle sei mitiche pareti nord delle Alpi. Gli spostamenti avvengono rigorosamente in bici, mentre il ritorno a valle - dove possibile - con il parapendio.

Compagno di cordata è lo svizzero Roger Schaeli. I due scalatori hanno iniziato con la Grande Cima delle Tre Cime di Lavaredo, in Alto Adige. Ora devono raggiungere in sella delle loro bici da corsa il Piz Badile. Seguiranno poi la famosa 'nord' dell'Eiger e quella del Cervino, mentre in Francia attendono il Grand Jorasses e del Petit Dru.

In tutto Gietel e Schaeli dovranno superare in arrampicata 31.000 metri di dislivello, quasi 10.000 metri di dislivello negativo con il parapendio e 1.000 chilometri in bici. L'impresa era prevista già per la scorsa primavera, a causa del meteo incerto è però slittata a settembre.