IL DIBATTITO

Piste da sci, i sindacati del Trentino: "Fare il possibile per la ripresa delle attività"

Cgil, Cisl e Uil: "Ma dipenderà dal contagio. Da evitare dichiarazioni demagogiche e fughe in avanti"

TRENTO. «La stagione turistica invernale ha una valenza fondamentale per l'economia trentina visto che dà lavoro a migliaia di addetti ogni anno. Per questa ragione crediamo sia importante fare tutto il necessario per offrire una concreta opportunità alla ripresa delle attività turistiche in inverno, ben sapendo che questa dipenderà in tutto e per tutto dall'evolversi della situazione epidemiologica».

Così in una nota i segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino Andrea Grosselli, Michele Bezzi e Walter Alotti.

«È vero che oggi c'è un lento miglioramento a livello nazionale ma le cose potrebbero anche tornare a peggiorare. Le conseguenze di una nuova esplosione dei contagi, tra l'altro - si legge nella nota - avrebbero effetti devastanti sul piano della salute pubblica, dell'economia e del lavoro. Per questa ragione riteniamo indispensabile, in questa fase, evitare dichiarazioni demagogiche e irresponsabili fughe in avanti».