Covid: più duro per lavoratrici, persi 470.000 posti

In un anno sfumati per pandemia 841.000 impieghi, il 56% 'rosa'

ROMA


(ANSA) - ROMA, 31 OTT - Pandemia amara per le occupate della Penisola: tra il secondo trimestre 2019 e lo stesso periodo di quest'anno, infatti, il virus ha fatto sfumare 470.000 posti 'rosa'. E, dunque, su 100 impieghi persi (in tutto 841.000) in un anno, quelli femminili "rappresentano il 55,9%" del totale.

Lo si legge in un dossier della Fondazione studi dei consulenti del lavoro.

Nell'ultimo anno (da giugno 2019 allo stesso mese del 2020), inoltre, nella componente femminile "la tendenza ad allontanarsi dal lavoro, rinunciando anche alla ricerca di un'occupazione, è cresciuta sensibilmente, facendo registrare un incremento di 707.000 donne inattive (+8,5%), soprattutto nelle fasce giovanili". (ANSA).

















Cronaca

le foto

Cedro abbattuto sul Doss Trento, Ianeselli: "Un cero per San Vigilio"

Gli uomini del Servizio lavori pubblici comunali stanno operando con tre squadre al taglio del grande cedro spezzato dalla saetta ieri sera sul Doss Trento. Il vicesindaco Roberto Stanchina, presente al momento della caduta del fulmine ed ancora scosso da quanto accaduto, ha ribadito al telefono: "Credetemi, si è trattato di un vero e proprio miracolo!". E come ha aggiunto sui social il sindaco Franco Ianeselli, "non sono credente ma in questa occasione un cero a San Vigilio andrebbe acceso!". C.L.







Dillo al Trentino