il concerto

Vasco Live, i dati della Provincia: «Indotto da 43,6 milioni di euro»

Presentata l'analisi a cura della società Nielsen. Promosse atmosfera e mobilità, bocciati i prezzi di alimenti, bevande e i posteggi
GRANDI EVENTIIl piano per San Vincenzo: due campi da calcio e area attrezzata per 40 mila persone



TRENTO. L’impatto economico totale del concerto di Vasco Rossi in Trentino è stato pari a 43,6 milioni di euro.

Lo ha annunciato la Provincia, che ha presentato nella mattina di oggi 20 settembre  i dati dell’analisi realizzata da Nielsen. Presenti il presidente della Provincia Maurizio Fugatti e gli assessori a sport e turismo e agli enti locali, trasporti e mobilità, oltre che il commissario del Governo, del questore e dell’amministratore di Trentino Marketing.

Il valore è stato calcolato partendo dalla spesa effettuata dagli spettatori nei giorni dell’evento: circa 10,2 milioni di euro, cioè 82 euro di spesa media a testa tra il 19 e il 20 maggio. Questo dato è stato elevato secondo il moltiplicatore dell’impatto economico, teoria per cui ogni euro speso ne genera 4,05 nell’economia.

«Da considerare – aggiunge la Provincia – c’è anche il valore della visibilità mediatica ottenuta dal Trentino e dalla città di Trento durante il concerto: 1,1 milioni di euro, di cui 915mila via media (tv, stampa, online, social e radio) con i restanti 198mila derivati dalla visibilità nel luogo dell’evento».

Secondo quanto evidenziato nell’indagine, un terzo dei partecipanti è venuto dalla provincia di Trento, mentre il 42% dei non residenti ha pernottato almeno una notte sul territorio.

Promosse nell’organizzazione atmosfera generale, contesto montano, comodità di raggiungere il territorio e qualità complessiva dell’organizzazione. Bocciati invece i prezzi delle bevande e del cibo all’interno della struttura e la gestione dei parcheggi.

















Cronaca







Dillo al Trentino