LA VIOLENZA

Studentessa Erasmus a Trento: «Sono stata violentata nel bagno»

La ragazza è stata aggredita da un uomo in un locale cittadino nella notte tra lunedì e martedì. La giovane ha chiamato la polizia ed è stata portata al pronto soccorso per accertamenti.

LEGGI ANCHE: E a Merano una 25enne esce dalle terme e viene presa a pugni da uno sconosciuto

TRENTO. Una serata in un locale del centro. Atmosfera allegra e tanta voglia di divertimento. Tutto perfetto, tutto come doveva essere. Poi l’incubo: l’aggressione sessuale, la richiesta d’aiuto, il ricovero in ospedale e ora l’indagine della Mobile coordinata dalla procura di Trento.

Una brutta storia, un racconto difficile quello che la studentessa straniera da qualche tempo a Trento con il progetto Erasmus, ha fatto agli investigatori della polizia. Un racconto che ha fatto scattare immediatamente il “codice rosso”. Ora gli accertamenti sono in corso, la vittima è stata ascoltata e sono stati sentiti anche dei testimoni. 

La violenza nella notte fra lunedì e martedì, quando la giovane, poco più che ventenne, accede al bagno di un locale cittadino. Appena prima di entrare nello spazio riservato alle donne, trova un uomo. Un incontro che è il punto del fatto. Perché lei, dopo quell’incontro, si sente violentata. Un rapporto sessuale non consensuale, uno stupro.

Emotivamente provata la ragazza va a casa. Dove trova conforto nei suoi coinquilini e decide allora di chiedere aiuto. 

Aperta un’inchiesta per violenza sessuale. Intanto si sta raccogliendo anche materiale per capire se il questore possa intervenire in maniera amministrativa verso il locale.