la perturbazione

Arriva la neve in Trentino: ecco le strade vietate ai mezzi pesanti

In val di Non e in Valsugana alcuni tratti saranno off limits fino a giovedì. E a tutti si ricorda l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo 

TRENTO. Alla luce dell’allerta meteo legata alle precipitazioni nevose intense previste per la giornata di domani, mercoledì 8 dicembre, la Provincia autonoma di Trento ha adottato diversi provvedimenti, in collaborazione con il Commissariato del Governo, per garantire la sicurezza dei viaggiatori.

A partire dalle 9 dell’8 dicembre al mezzogiorno del 9 dicembre, è previsto il divieto di transito per autocarri con rimorchio ed autoarticolati lungo tre strade: la statale 43 della Valle di Non nel tratto compreso tra lo svincolo per il raccordo con la provinciale 13 e lo svincolo per il raccordo con la provinciale 73, nei comuni di Predaia e Denno; la ex strada statale 43 della val di Non, nel tratto compreso tra l’innesto sulla statale 43 e l’intersezione con la provinciale 73 in località Moncovo, nei comuni di Ton e Predaia; la strada provinciale destra Anaunia, nel tratto compreso tra lo svincolo per il raccordo con la statale 43 e l’intersezione con la provinciale 67 nell’abitato di Cunevo, nei comuni di Denno e Contà.

Sono ovviamente esclusi dal divieto i mezzi di soccorso ed i mezzi addetti alla manutenzione delle strade.

Sulla strada statale 47 della Valsugana è previsto dalle 20 di mercoledì 8 alle 12 di giovedì 9 dicembre il divieto di transito in direzione nord di autocarri, autotreni ed autoarticolati con peso superiore alle 7,5 tonnellate, al confine tra le province di Vicenza e Trento.

Lungo l’intera rete viaria provinciale è previsto il presidio delle forze dell’ordine e della Protezione civile del Trentino.

Si ricorda che anche sulle tratte non interessate da divieti specifici vige l’obbligo di viaggiare con pneumatici invernali o catene a bordo.