il caso

Orsa morta in val di Ledro, subito un esposto degli animalisti: «Non siamo convinti che sia stato un incidente»

Aidaa chiede che sia fatta l’autopsia per verificare le procedure di cattura (foto tema Ansa)



TRENTO. Animalisti subito all'attacco dopo la morte dell'orsa F43 durante la cattura in val di Ledro. L'associazione italiana difesa animali ed ambiente Aidaa "già nelle prossime ore presenterà un esposto alla procura per chiedere sia l'autopsia sul cadavere dell'orsa e la verifica della corretta applicazione delle procedure di cattura".

"Non siamo convinti si tratti di un incidente, meglio andare a fondo della vicenda- scrivono gli animalisti di Aidaa in una nota stampa- per questo chiediamo di indagare su questa morte, guarda caso dell'orsa che veniva monitorata in modo intensivo ed oggetto di ripetuti tentativi di dissuasione a causa della sua spiccata confidenza con l'uomo. E la strana morte di F43 considerata un orso problematico lascia aperte molte incognite che è buona cosa chiarire fino in fondo", si legge in una nota.

















Cronaca







Dillo al Trentino