SCUOLA

Viviana Sbardella nuova sovrintendente scolastica provinciale. Paolo Dalvit dirigente del Prati

Era alla guida dell'istituto di Tione. Bisesti: "Figura scelta nel mondo dell'istruzione per sostenere l'autonomia scolastica"

TRENTO. Viviana Sbardella sarà la nuova sovrintendente scolastica della provincia di Trento. Lo ha stabilito la giunta provinciale, nominando la dirigente dell'istituto «L. Guetti» di Tione, che inizialmente era stata scelta per guidare il Liceo classico Prati.

Tra i compiti assegnati alla nuova dirigente, che cesserà l'attuale incarico il 31 agosto per assumere il nuovo ruolo il prossimo primo settembre, vi sono la promozione dell'innovazione didattica e di metodologia formativa, il supporto al Dipartimento dell'istruzione, il coordinamento dell'attività ispettiva all'interno delle scuole provinciali e l'esercizio delle funzioni di supporto tecnico-didattico.

«Abbiamo individuato la nuovo sovrintendente nel mondo dell'istruzione perché siamo fermamente convinti dell'importanza dell'autonomia scolastica. Crediamo inoltre che la reintroduzione della figura dirigenziale rappresenti un importante passo avanti verso una maggiore qualità del sistema formativo provinciale», ha commentato l'assessore Mirko Bisesti.

Sbardella è laureata in lingue e letterature moderne all'università «La Sapienza» di Roma. Dal 2015 è dirigente dell'istituto di Tione, dopo un esperienza, sempre con la qualifica di dirigente scolastico, a Mantova. 

L'incarico di direzione del liceo Prati è stato invece conferito a Paolo Dalvit, figura con una lunga esperienza nella guida di istituti scolastici provinciali.