nella notte

Vandalismi contro la sede dell’ordine dei medici a Trento

Una scritta sul muro d’ingresso e poi i sassi che hanno rotto i vetri delle finestre (che non sono però dell’Ordine)

TRENTO. Le scritte con vernice rossa l'ingresso del condominio che ospita la sede dell'Ordine dei medici di Trento in via Zambra. E poi le sassate con le quali sono stati rotti alcuni vetri alle finestre al primo piano dello stesso edificio. Finestre che non sono degli uffici dell’ordine ma di un altro alloggio.

Tutto questo è successo nella notte fra l’11 e il 12 ottobre a Trento.

"Prima hanno lavorato col Covid e ora li sospendete: servi” si legge sul muro che porta all’ingresso degli uffici.

Un atto intimidatorio inaccettabile - ha commentato il presidente dell'Ordine dei medici, Marco Ioppi alla Tgr - che non fa altro che aumentare la tensione.

Marco IOPPI Presidente ordine dei medici Conferenza stampa su pandemia Trentino ordine dei medici Emergenza coronavirus Corona virus covid 19 (foto Daniele Panato/Agenzia Panato)