La pandemia

Trasporto scolastico, ecco l'ordinanza di Fugatti: sul bus si sale con mascherina Ffp2 e Green pass semplice

Il governatore Maurizio Fugatti: «Vale fino al 10 febbraio, però entro il 16 gennaio dovranno prenotare la vaccinazione»



TRENTO. In serata il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha firmato l'ordinanza in tema di trasporto pubblico locale e certificazioni Covid.

Un provvedimento conseguente a quanto annunciato sabato scorso e che arriva all'indomani della firma da parte del ministro alla salute dell’ordinanza che consente fino al 10 febbraio l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico per documentati motivi di salute e di frequenza per gli studenti di età pari o superiore ai 12 anni, muniti di mascherina Ffp2 e Green pass semplice.

«Finalmente nella giornata di ieri il Governo ha dato risposta alle continue sollecitazioni che sia Trento che Bolzano avevano dato sul fronte del trasporto scolastico», ha commentato al riguardo il presidente della Provincia Maurizio Fugatti.

«La circolare ministeriale ha chiarito che la situazione per il trasporto scolastico non cambierà fino al 10 febbraio, le regole rimangono quelle in vigore prima di Natale. Gli studenti potranno usufruire degli autobus scolastici, è però necessario - precisa il presidente - che entro il 16 gennaio siano muniti della prenotazione alla vaccinazione anticovid, mentre dopo il 10 febbraio dovranno vaccinarsi».

Trasporto scolastico, Fugatti spiega le regole

Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha firmato l'ordinanza in tema di trasporto pubblico locale e certificazioni covid. Un provvedimento conseguente a quanto annunciato sabato scorso e che arriva all'indomani della firma da parte del ministro alla salute dell'ordinanza che consente fino al 10 febbraio l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico per documentati motivi di salute e di frequenza per gli studenti di età pari o superiore ai 12 anni, muniti di mascherina Ffp2 e green pass semplice.

LA NUOVA ORDINANZA

La nuova ordinanza di Fugatti by Red Azione on Scribd

















Cronaca

pagamenti elettronici

Da oggi le multe per chi non accetta il Pos

Dai baristi ai negozianti agli artigiani e professionisti: ecco chi deve consentire di pagare con la carta. Sanzione di 30 euro (+4% della transazione rifiutata). I commercianti: «Per noi costi ancora troppo alti»







Dillo al Trentino