Presentato il progetto biennale che fa “camminare” nell’arte

Cles. Guarda già all’estate 2021, quando, almeno si spera, sarà archiviato definitivamente il Covid19 con i suoi pericoli e le sue limitazioni, “A Line made by Walking”, progetto biennale realizzato...

Cles. Guarda già all’estate 2021, quando, almeno si spera, sarà archiviato definitivamente il Covid19 con i suoi pericoli e le sue limitazioni, “A Line made by Walking”, progetto biennale realizzato in collaborazione con Panza Collection, Apr Val di Non e Urbs Picta. La location sarà Castel Belasi, maniero recentemente entrato a pieno titolo nell’itinerario dei castelli della valle di Non dopo il poderoso restauro, peraltro da completare, operato dal Comune di Campodenno. Ieri a Cles, sulla splendida terrazza vista lago e castel Cles dal Dos di Pez, la presentazione dell’evento, con la partecipazione da una parte dei sindaci di Cles e di Campodenno, Ruggero Mucchi e Daniele Biada, e dall’altra degli artisti e dei curatori che daranno vita all’iniziativa che si sta delineando in questi giorni per concludersi nell’estate 2021 nella mostra in quattro manieri della valle e fulcro a Castel Belasi.

A fare le presentazioni inquadrando finalità e obiettivi è stato presidente dell’Apt Valle di Non, Lorenzo Paoli, soddisfatto di dare così in grande il benvenuto a Castel Belasi tra le attrattive dell’Anaunia anche in senso artistico.

Primo e fondamentale momento di questo public program per l’anno in corso è la residenza artistica in valle del veronese Daniele Girardi, dieci giorni (fino al 28 luglio) di esplorazione artistica del territorio per raccogliere idee ma anche materiali di prima mano e materie prime del Trentino e della valle, per la creazione dei lavori che andranno poi in mostra tra un anno. Il programma continuerà in agosto a Castel Belasi con una serie di interventi e di proiezioni che vanno ad ampliare e approfondire il progetto. Si inizia l’1 agosto con un talk dei curatori Jessica Bianchera e Gabriele Lorenzoni intitolato “Walking”, camminare come esperienza e pratica estetica dove si indagherà il rapporto tra arte e ambiente naturale nella storia dell’arte. L’attenzione poi si rivolgerà alle narrazioni e al linguaggio del cinema attraverso una selezione di film pensata dal regista clesiano Michele Bellio, con due film sempre a castel Belasi: “Il cammino per Santiago” (2010) di Emilio Estevez in programma l’8 agosto alle 21 e “I giorni del cielo” (1978) di Terrence Malick il 22 agosto, sempre alle 21. L’ultimo appuntamento di quest’anno di “A Line made by Walking” sarà il 28 agosto con il talk poetico e letterario di Davide Sapienza, tra gli autori italiani più noti legati al tema del cammino come pratica di vita.G.E.

©RIPRODUZIONE RISERVATA