IL LUTTO

Morto monsignor Giuseppe Sandri: era vescovo in Sudafrica

Nativo di Faedo, aveva 72 anni ed era malato da qualche mese

TRENTO. Lutto nella Chiesa trentina e nella famiglia missionaria comboniana per la prematura scomparsa di monsignor Giuseppe Sandri, nativo di Faedo, vescovo di Witbank in Sudafrica dal 2010. Aveva 72 anni ed era malato da qualche mese. Lo comunica una nota della Diocesi.

Ѐ deceduto questa mattina in ospedale a Pretoria e la notizia è subito rimbalzata in Trentino ai familiari, ai confratelli comboniani nella sede di via Missioni Africane, al vescovo Lauro e negli uffici diocesani di pastorale missionaria.

Padre Giuseppe era nato a Faedo il 26 agosto 1946. Nell'agosto del 1971 la professione solenne con i missionari comboniani, prima di intraprendere gli studi teologici negli Stati Uniti a Cincinnati (Usa), conseguendo un Master's Degree in teologia nel 1971. Venne ordinato sacerdote negli Stati Uniti il 27 maggio 1972, iniziando da subito la missione in Sudafrica. Dal 1999 al 2007 venne richiamato a Roma come Segretario generale dei missionari comboniani.

Nel 2008 il ritorno in Sudafrica come Superiore provinciale della famiglia comboniana. L'anno dopo, nel novembre 2009, la nomina a vescovo e il 31 gennaio 2010 la consacrazione episcopale a Lydenburg, nella Diocesi di Witbank. Alla celebrazione partecipò anche una delegazione della Diocesi di Trento, guidata dall'allora vicario monsignor Lauro Tisi, oggi vescovo di Trento.