il delitto

Giovane uccisa sul Lago di Garda: il fermato non risponde al gip

Il 38enne che era fuggito in moto in Toscana, non ha parlato davanti al giudice di Firenze

LO STRACCIO: nella bocca di Chiara: era imbevuto di candeggina

IL FIDANZATO: resterai sempre la mia metà

FIRENZE. Si è avvalso della facoltà di non rispondere Emanuele Impellizzeri, il 38enne fermato per l'omicidio di Chiara Ugolini, la 27enne trovata uccisa la sera del 5 settembre nel suo appartamento a Calmasino sul lago di Garda, in provincia di Verona.

L'uomo, che venne bloccato domenica sera nei pressi di Firenze dalla polizia stradale mentre fuggiva in moto sulla A1, questa mattina (8 settembre) è comparso davanti al gip del tribunale fiorentino, Angela Fantechi, per l'interrogatorio di convalida del fermo, ma, secondo quanto si apprende, non avrebbe risposto al giudice.

La decisione del gip sulla convalida del fermo è attesa nelle prossime ore.