il fatto

Egna, ira dei giovani esclusi (causa Covid) dalla festa di fine estate: intervengono carabinieri, pompieri e ambulanza

Le forze dell’ordine hanno riportato la calma

EGNA. Nella notte di sabato i carabinieri sono dovuti intervenire in forze presso il lido di Egna dove una festa di fine estate stava degenerando per l’insofferenza di molti giovani, arrivati anche da parecchi chilometri di distanza, che erano rimasti fuori per il termine dei posti disponibili (la capienza era stata ridotta per il rispetto delle norme di sicurezza e anticovid).

Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e ambulanza. Sebbene il tasso alcolico fosse piuttosto elevato, testimoni le decine di bottiglie di vetro di alcolici e superalcolici abbandonate nel parcheggio, la situazione è stata riportata alla calma. Forse molti giovani – anche molto giovani – già “su di giri” alla vista do lampeggianti blu e molte persone di servizio tra carabinieri, vigili del fuoco e steward della festa si sono ridimensionati.