IL PROCESSO

Bolzano, chiesti 10 anni di carcere per il Mullah Krekar

Complessivamente sono stati chiesti 48 anni per la cellula jihadista scoperta in Alto Adige

BOLZANO. Sono dieci gli anni recelusione richiesti dalla procura per Mullah Krekar, il capo spirituale della cellula jihadista sgominata in Alto Adige. 

I pubblici ministeri Pasquale Profiti e Davide Ognibene ne hanno sottolineato la pericolosità ed il suo ruolo centrale e di riferimento dell’organizzione che aveva promosso e diretto con dichiarate finalità terroristiche.

Per i due vicecapi della cellula la pena richiesta è di otto anni e mezzo a testa. Sette, invece, gli anni di reclusione per gli altri tre imputati che avevano il ruolo di reclutare uomini da avviare all’attività terroristica.

Per tutti e sei gli imputati, la Procura distrettuale ha anche chiesto l’immediata emissione di un ordine di cattura europeo con immediata applicazione della custodia cautelare in carcere con estradizione in Italia. 

La sentenza è attesa in serata.