Voto unanime 

Una mozione che riconosce la Repubblica d’Artsakh

Arco. Quella presentata dal consigliere Stefano Miori sul riconoscimento della Repubblica d’Artsakh, comunemente chiamata Nagorno-Karabakh, è la prima mozione approvata – in questo caso all’unanimità...

Arco. Quella presentata dal consigliere Stefano Miori sul riconoscimento della Repubblica d’Artsakh, comunemente chiamata Nagorno-Karabakh, è la prima mozione approvata – in questo caso all’unanimità – dal nuovo consiglio comunale. Il documento, condiviso da maggioranza e minoranza, impegna il sindaco e la giunta a comunicare al Ministero degli Esteri, al Presidente del Consiglio e al Presidente della Repubblica la richiesta del consiglio arcense di riconoscere formalmente lo stato di Artsakh perché diventi direttamente un interlocutore autorevole del governo italiano: solo in questo modo infatti sarà possibile garantire che il cessate il fuoco attualmente in vigore possa trasformarsi in una risoluzione definitiva del conflitto scoppiato fra Armenia e Azerbaijan per il controllo di quell’area, con l’interesse di potenze confinanti come Russia e Turchia. In seconda battuta la mozione impegna sindaco e giunta a chiedere al governo di farsi parte attiva per aiutare le popolazioni funestate da questo conflitto, attraverso i corridoi umanitari attualmente garantiti dalla Comunità Internazionale. G.R.