Trento, targa al poliziotto eroe ucciso per salvare gli ostaggi. Ci sono tre testimoni della rapina

La rapina alla banca nazionale del lavoro avvenne il 27 settembre 1977. Francesco Massarelli cercò di salvare gli ostaggi, abbassò il mitra per trattare con i rapinatori ma fu colpito alla fronte. Presenti l'agente Giuseppe Romano, che fu gravemente ferito, l'autista Antonino Calì che sparò ai rapinatori e Piergiorgio Aloisi, il cassiere preso in ostaggio che era nell'auto e rimase miracolosamente indenne. Invitato il capo della polizia Franco Gabrielli.

 LEGGI: Il racconto di cosa avvenne quel giorno. Ci furono tre vittime