meteo

Maltempo, in Trentino arriva la neve: anche a 600 metri di quota

Oltre i 1300 metri sono attesi tra i 15 e i 30 centimetri di neve sui settori occidentali, tra i 25 e i 40 sui settori orientali



TRENTO. Dalla sera di oggi, 21 novembre, al pomeriggio di domani, martedì 22 novembre, si avranno precipitazioni diffuse a cominciare da ovest, con la quota neve mediamente oltre i mille metri, ma localmente fino a 600/800 metri, specie nelle valli più strette e meno ventilate. Non è escluso che, durante le fasi più intense, neve mista a pioggia possa cadere localmente anche in Valsugana, ma con eventuali accumuli al suolo nulli o molto scarsi.

È quanto emerge dal bollettino di Meteotrentino. Le precipitazioni sono previste più intense nella mattinata di domani, 22 novembre, e sui settori sudorientali.

Entro domani sera, oltre i 1.300 metri circa sono attesi complessivamente tra i 15 e i 30 centimetri di neve sui settori occidentali, tra i 25 e i 40 centimetri sui settori orientali (specie sulle zone della val di Fassa, del Primiero, della bassa Valsugana e di Lavarone-Folgaria) con picchi anche maggiori sulle aree più elevate ed esposte ai flussi umidi. Quantitativi inferiori sono attesi a quote più basse.

Durante la mattinata e fino alla sera i venti tenderanno a rinforzare da nord, con possibili raffiche di föhn in alcune valli. Dalla sera di martedì 22 e nella notte sono probabili schiarite da locali ad ampie, con probabili gelate anche a quote basse. Il rischio di gelate sarà elevato anche nelle due notti successive

















Cronaca







Dillo al Trentino