festival dell’economia

Romano Prodi: «In Trentino Alto Adige forse unica autonomia che ha funzionato»

L’ex Presidente del Consiglio: «Sono molto affezionato a Trento, sono tornato a visitare anche l’aula dove 58 anni fa insegnavo»



TRENTO. Romano Prodi è stato ricevuto dal presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, che lo ha ringraziato per la sua presenza ricordando altre occasioni in cui il professore è stato nella nostra città durante la sua lunga carriera di accademico e di rappresentante delle istituzioni.

Nel corso del colloquio - informa una nota - si sono affrontati alcuni temi legati all'attualità, tra cui la guerra in Ucraina e le sue ripercussioni sugli equilibri geopolitici e sull'economia.

"Sono molto affezionato a Trento, tant'è che ho deciso di passare alcuni giorni qui e ieri ne ho approfittato per tornare a visitare l'aula dove 58 anni fa insegnavo", ha detto Prodi (che è stato docente di economia e politica industriale)

In riferimento al Trentino e all'Alto Adige, Prodi ha evidenziato come si tratti "forse dell'unica autonomia al mondo che ha funzionato in termini di convivenza e di sviluppo".

Prodi è stato ospite d'onore del Festival dell'economia di Trento nelle vesti di presidente del Consiglio dei ministri. Parteciperà anche alla 17° edizione della kermesse. Oggi alle 20.30 al Sociale con Lucia Annunziata e Paolo Magri per discutere di “Geopolitica e geoeconomia dopo la guerra in Ucraina”. E domenica 5 giugno alle 12 sempre al Sociale per “Tra ordine e disordine l’Andreatta pensiero”.

















Cronaca







Dillo al Trentino