tragedia sfiorata

Barca affonda nel Garda, a bordo anche un bimbo di 4 anni: tutti salvi

I carabinieri di Peschiera hanno tratto in salvo un gruppo di austriaci protagonisti di una disavventura che poteva finire molto male. L’imbarcazione è affondata mentre era al largo, provvidenziale la richiesta di uno dei quattro a bordo. Torna alla mente la tragedia del 1998

LAGO DI GARDA. Tragedia sfiorata nelle acque del lago di Garda: un’imbarcazione è affondata mentre si trovava al largo, provvidenziale la richiesta di aiuto. I carabinieri di Peschiera hanno così tratto in salvo un gruppo di persone, tra cui un bambino di quattro anni.

Durante la fase del naufragio una persona del gruppo, tutto di nazionalità austriaca, ha chiesto soccorso e immediate sono scattate le operazioni di salvataggio di quattro persone al largo delle acque della costa di Bardolino. L'uomo che ha fatto scattare l'allarme e gli altri due turisti adulti si erano aggrappati a un pezzo di plastica dell'imbarcazione rimasto a galla, mentre il bambino è rimasto in superficie con difficoltà grazie ad un giubbotto di salvataggio.

Una volta raggiunto il porto di Lazise, il gruppo è stato accolto dai carabinieri e dal personale medico del 118 per le prime cure. In via precauzionali i quattro sono stati ricoverati negli ospedali della zona per accertamenti sanitari. 

L’accaduto fa tornare alla mente quanto successo nel 1998 quando un gruppo di turisti inglesi naufragò mentre si trovava a bordo di un’imbarcazione nelle acque di fronte Limone. In quel caso morirono un uomo di 50, Richard Harris, e i due figli.