Centro termale wellness per il turismo di qualità 

Il cantiere. Ambizioso progetto che amplia l’offerta del comprensorio Pontedilegno-Tonale Entro Natale 2021 sarà completato. In programma anche la costruzione di un “Family Village”

di Sergio Zanella
PASSO TONALE. E’ stato allestito il cantiere che porterà alla realizzazione dell’ambizioso progetto del Centro termale wellness di Ponte di Legno, un importante tassello che arricchirà l’offerta del comprensorio Pontedilegno-Tonale nell’ottica di un’accoglienza turistica di qualità.

Le prospettive

Con il Centro termale wellness ha preso il via una seconda fase di progettualità, dettata da una visione imprenditoriale particolarmente lungimirante che negli ultimi 12 anni ha permesso al comprensorio Pontedilegno-Tonale di trasformarsi in una delle località sciistiche più importanti dell’arco alpino. Nel 2006 il progetto denominato “Grande Sogno” portò all’ampliamento della ski area verso il comune di Temù con 4 nuove seggiovie e alla realizzazione di una cabinovia che collega Ponte di Legno al Passo Tonale. Si trattò del più importante progetto legato al settore degli impianti di risalita in Lombardia, un investimento di oltre 60 milioni di euro, finanziato anche con risorse pubbliche e realizzato in tempo record. Le ricadute sull’economia sono state positive: in dodici anni i passaggi registrati sugli impianti di risalita sono passati da 6 a oltre 11 milioni e, con un fatturato lordo di oltre 19 milioni, la Ponte di Legno-Tonale è attualmente il secondo comprensorio sciistico lombardo.

Gli investimenti

Negli ultimi anni altri grossi investimenti per un totale di 20 milioni di euro sono stati fatti dalla società Carosello spa per la parte trentina che completa il comprensorio sciistico, con una cabinovia che arriva proprio in cima al ghiacciaio, e da questo inverno, un lago artificiale da 120.000 metri cubi posizionato lungo la Valle dell’Albiolo rappresenta una risorsa in più per garantire l’innevamento delle piste, sin dall’inizio della stagione invernale.

Dopo gli investimenti nel settore degli impianti di risalita e dell’innevamento programmato, è giunto ora il momento di implementare tutti i servizi complementari di ospitalità turistica per adeguarli al livello raggiunto dal carosello sciistico, con particolare attenzione al settore del wellbeing.

Il centro weellness

Entro Natale 2021 un bellissimo Centro termale wellness sorgerà in piazzale Europa, nel cuore di Ponte di Legno, tra il centro storico e le piste da sci. Il progetto prevede un investimento di circa 24 milioni di euro e porta la firma dell’architetto Marco Casamonti che ha voluto rispettare l’identità di questo territorio puntando sui suoi tratti più caratteristici: il ghiaccio e le montagne. Sarà un edificio molto elegante che completerà l’offerta turistica del comprensorio Pontedilegno-Tonale attraverso un’esperienza di svago e di tempo libero, come alternativa e completamento dell’attività sciistica. Altri progetti verranno inaugurati a breve e completati nel prossimo triennio, per un investimento complessivo di quasi 35 milioni di euro. Verrà realizzata la funicolare che in Tonale collegherà l’arrivo della cabinovia alla strada statale con relativa area pedonale, migliorando sensibilmente la mobilità sostenibile all’interno del comprensorio attraverso un investimento di oltre tre milioni di euro.

Essendo il comprensorio Pontedilegno-Tonale una destinazione particolarmente ideale per le famiglie, è in programma anche la costruzione di un Family Village che sorgerà sul versante trentino del Passo Tonale, ai piedi delle piste da sci. Sarà una struttura dedicata alle famiglie, con una parte interna riservata alle aree gioco, alla mensa e alle aule ludico-didattiche, ed una parte esterna attrezzata con tapis roulant, parete di arrampicata e giostre sulla neve. Vedrà la presenza di animatori e di personale qualificato che si prenderanno cura dei bambini anche per tutto il giorno, dando la possibilità ai genitori di trascorrere una giornata sulle piste senza preoccupazioni. Si tratta di un progetto di oltre 3 milioni di euro che è già stato appaltato.