Campiglio 

L’Apt esplora il futuro con il piano strategico

Madonna di campiglio. L’Azienda di promozione turistica Madonna di Campiglio, Pinzolo, Val Rendena vara il proprio Piano strategico che, col Piano operativo, esplora il futuro e disegna nuovi e...

Madonna di campiglio. L’Azienda di promozione turistica Madonna di Campiglio, Pinzolo, Val Rendena vara il proprio Piano strategico che, col Piano operativo, esplora il futuro e disegna nuovi e possibili modi di fare turismo insieme a Giudicarie Centrali e Val del Chiese.

Il presidente Tullio Serafini e il direttore Matteo Bonapace affermano «il 2020 per l’Apt è stato un anno importante per guardare oltre il presente». L’Apt anche con risorse esterne, ha ascoltato, studiato, analizzato, approfondito e progettato, un brand territoriale che consideri valori, visione, contenuti, esperienze e credibilità.

Per evitare che il Piano strategico sia superficiale e poco incisivo, nel presentarlo agli operatori, i vertici Apt auspicano «che sia un Piano di destinazione e non semplicemente il Piano dell’ApT, solo insieme possiamo ripartire».

Per ideare una strategia di futuro, a Campiglio sono partiti dal presupposto che il “prodotto sci” «che per molti anni ha garantito sviluppo e ricchezza alla destinazione», sia sostituito dal binomio “prodotto-territorio”. «Somma di diverse proposte da costruire con l’intero ambito da Campo Carlo Magno a Baitoni di Storo», in un progetto di rete e non di competitività tra attori. W.F.