la tragedia

Valanga nel Lagorai, difficile il recupero del ferito grave

Condizioni meteo e buio rendono complesso l’intervento: l'elisoccorso bloccato dal vento. Morta una donna di 30 anni di Pergine



SCURELLE. Si presenta assai difficile l'intervento di soccorso sul Lagorai, dove nel pomeriggio una valanga ha travolto due escursionisti nei pressi del rifugio Caldenave, a 1.792 metri di quota. Sotto la slavina ha perso la vita una donna di 30 anni di Pergine Valsugana, mentre un uomo di 46 anni versa in gravi condizioni.

I soccorritori hanno raggiunto il luogo dell'incidente, ma a causa delle condizioni meteo e del buio attualmente non sono ancora riusciti a riportare il ferito a valle.

Il bollettino valanghe, dopo le nevicate di ieri, riportava un grado di pericolo marcato (3 su 5).

L'elisoccorso ha dovuto rinunciare a un intervento in quota. Gli elicotteri che operano sulla montagne del Trentino Alto Adige da alcuni anni sono muniti di visori notturni di ultima generazione, al fosforo bianco, che consentono di volare anche al buio. A causa del vento che soffia in quota e della nebbia l'elicottero non ha però potuto raggiungere il luogo dell'incidente.

















Montagna







Dillo al Trentino