Montagna

Le nuove frontiere della montagna: un bivacco hi-tech nel cuore delle Alpi

Ai 3400 metri del ghiacciaio del Ruitor, in val d’Aosta, un bivacco futuristico realizzato in onore di Edoardo Camardella, il giovane alpinista morto sotto una valanga sul Monte Bianco

VAL D’AOSTA. Ormai è questione di mesi: nella primavera del prossimo anno sarà pronto un bivacco a 3400 metri che punta a portare il mondo dell’alpinismo verso una nuova dimensione, ancora più hi-tech e futuristica.

Stiamo parlando del Bivacco Edoardo Camardella sul ghiacciaio del Ruitor, a La Thuile nel cuore della Val’d’Aosta, realizzato in onore di Edoardo Camardella, amante dello sci d’alpinismo, rimasto coinvolto in una valanga sul Monte Bianco nel novembre 2019.

Nell’attesa che il bivacco venga montato in quota, sarà posato questo inverno a La Thuile, in modo da poter essere visitato in attesa dell’installazione definitiva.

L’intera somma raccolta in crowfounding per l’iniziativa verrà devoluta per la realizzazione del bivacco, per l’acquisto della stazione meteo e della webcam e per finanziare il trasporto in elicottero fino al Colle del Ruitor.

Il nuovo bivacco sul ghiacciaio del Ruitor è stato disegnato da Progetto CMR, una società specializzata nella progettazione integrata; architettura, ingegneria e design.

Il nuovo bivacco sul ghiacciaio del Ruitor avrà un’ampia parete vetrata che guarderà in direzione del Monte Bianco e lo si potrà ammirare anche mediante una webcam a 360 gradi montata sulla stazione meteo realizzata anch’essa ex novo; la più alta delle Alpi Graie e una delle più alte d’Europa. A favore di camera una parete della piccola costruzione racconterà del progetto e ricorderà tutti coloro, aziende e persone, che hanno supportato la sua realizzazione.

La costruzione del nuovo bivacco si è configurata come un progetto di ricerca per i materiali e le soluzioni costruttive adeguate. Leggera e resistente, verrà prodotta in fabbrica per essere poi accoppiata ed installata in quota, creando una cellula sicura e performante, oltre che energicamente autonoma.