Biblioteca di Borgo, uno spazio su misura per qualsiasi età 

Il servizio. Non solo prestiti librari, ma anche iniziative per neo-mamme e piccoli lettori, libri per chi ha difficoltà di lettura, attività con e per gli studenti con anche l’alternanza scuola - lavoro

di Marika Caumo
Borgo. Oltre 35mila presenze, 35.612 per la precisione. Sono quelle registrate nel corso del 2018 dalla biblioteca comunale: di queste 7.188 sono ragazzi mentre gli adulti che hanno frequentato la stessa sono state 24.424. Tra i dati relativi al "bilancio" dello scorso anno ci sono anche 2.452 iscritti ovvero le persone che nel 2018 hanno preso in prestito almeno un volume e quelle che si sono iscritte per la prima volta. I prestiti sono stati 22.858.

Per quanto riguarda i documenti immessi, nel 2018 sono stati acquistati 1.886 tra libri e dvd.

Iniziative per i più piccoli

La biblioteca è inoltre molto attiva per quanto riguarda le attività per i nuovi nati: nel corso del 2018 sono stati 9 i libretti ritirati, un numero inferiore rispetto agli anni precedenti. Ad ogni nato nel Comune di Borgo, recandosi in biblioteca, viene consegnato un libro della selezione "Nati per leggere" ed un pannolino lavabile. Negli spazi della struttura inoltre c'è un angolo per i piccolissimi con il fasciatoio ed uno scaffale dedicato ai genitori.

Continua anche la collaborazione con il consultorio; i bibliotecari prendono parte ad alcune date dei corsi post-parto, attraverso la lettura di libri "Nati per leggere" per i neonati: 8 gli incontri svoltisi nel 2018 al consultorio, con 70 mamme che vi hanno partecipato.

Libri per tutti a portata di tutti

E' stato inoltre creato uno scaffale con i libri accessibili per persone con difficoltà di lettura: audiolibri, silent book, libri ad alta leggibilità, libri in simboli. Grande spazio è dato alle attività con e per le scuole: sono stati circa 2.000 i partecipanti alle attività rivolte alle varie scuole di ogni ordine e grado, dal nido alle superiori e 30 le visite guidate delle classi in biblioteca; 75 le attività organizzate per gli alunni. La promozione della lettura vede due filoni principali. Il primo riguarda il gruppo di lettura, attivo da diversi anni: nel 2018 sono stati 9 gli incontri e 135 le presenze, con una media di 15 partecipanti ad ognuno, in particolare donne. Un gruppo che si sta consolidando nel tempo. Il secondo filone è quello delle letture per bambini, che vengono organizzate al sabato mattina o, nel corso dell'estate, al parco o negli spazi dell'Apsp: 17 gli incontri organizzati e ben 491 le presenze.

Scuola - lavoro

Infine l'alternanza scuola-lavoro: lo scorso anno sono stati 14 gli studenti degli istituti superiori, in particolar modo quelli dell'istituto Degasperi, che hanno deciso di fare lo stage in biblioteca, per una media di due settimane ciascuno. Una novità che riguarda il 2019 è la valorizzazione del Fondo Biblioteca Alcide Degasperi: sono circa 2mila i volumi donati dalle figlie negli scorsi anni ed appartenuti allo statista trentino.