la tragedia

San Donà, il settantenne si è affacciato alla finestra e poi è sceso dalle scale, ma il fumo lo ha sopraffatto

Silvano Franceschini sarebbe stato invitato a lasciare velocemente l’abitazione in via per Cognola, aggredita dalle fiamme



TRENTO. Grande impressione e cordoglio per la scomparsa di Silvano Franceschini, il settantenne che ha perso la vita ieri, 14 gennaio, intorno alle 20 a seguito dell’ incendio che si è sviluppato al piano terra di una palazzina di dieci appartamenti al civico 41 di via per Cognola, a San Donà. Secondo una prima ricostruzione, avrebbe preso fuoco una coperta termica: da qui le fiamme si sarebbero poi propagate velocemente, investendo il giroscale, dove i vigili del fuoco hanno poi trovato l'uomo privo di vita.

Incendio a San Donà di Cognola, muore un anziano

Incendio nel sobborgo di San Donà di Cognola, in una palazzina. Purtroppo si registra una vittima, una persona uccisa dal fumo mentre cercava di mettersi in salvo.

A quanto pare la vittima, che viveva al secondo piano insieme alla moglie, si sarebbe affacciato alla finestra quando l'incendio aveva già aggredito l'immobile: invitato a lasciare velocemente l'abitazione, Franceschini è sceso sulle scale, ma qui con ogni probabilità è stato investito dal fumo, che gli ha fatto perdere conoscenza e lo ha poi ucciso.

Incendio a San Donà: vittima un settantenne. I pompieri in soccorso

Un incendio ha interessato una palazzina in via per Cognola a San Donà, sulla collina di Trento: sul posto i pompieri, i sanitari e gli agenti della polizia locale. Silvano Franceschini è stato sorpreso dal fumo scendendo la scale. L'ARTICOLO

Una testimone, Sabrina, che vive con il compagno in un appartamento a piano terra, a fianco di quello da cui si sono sviluppate le fiamme, ha detto di non essersi accorta di nulla: "Ci siamo resi conto di quello che stava accadendo solo grazie ad alcuni passanti che hanno dato l'allarme". Sul luogo della tragedia sono intervenuti i vigili del fuoco, le forze dell'ordine e il personale sanitario. All'interno della palazzina si trovavano al momento dell'incendio tredici persone, compresa la vittima: otto persone sono state portate in ospedale per accertamenti. Il sindaco Franco Ianeselli e il vice Roberto Stanchina hanno messo a disposizione l'ostello per le persone che non potranno rientrare a casa.

Ingenti i danni all'interno dell'immobile, come si vede dalle immagini realizzate oggi, il giorno dopo.

San Donà, i danni causati dal rogo

L'incendio si è scatenato nella serata di ieri, 14 gennaio, aggredendo un palazzo in via per Cognola. Purtroppo c'è stata una vittima: Silvano Franceschini, sopraffatto dal fumo mentre scendeva le scale. Ecco la situazione il giorno dopo (foto di Claudio Libera)

















Cronaca







Dillo al Trentino