Il Centro storico dà l’ok al progetto per Piazza Mostra

Trento. Approvato dal consiglio del Centro storico Piedicastello, ma non all’unanimità, il progetto di riqualificazione di Piazza della Mostra. La circoscrizione ha però contestato la presenza di 21...

Trento. Approvato dal consiglio del Centro storico Piedicastello, ma non all’unanimità, il progetto di riqualificazione di Piazza della Mostra. La circoscrizione ha però contestato la presenza di 21 parcheggi riservati ai residenti del Centro Storico: “Il progetto di Piazza Mostra non ha nulla di stravolgente, per capirci non presenta quegli aspetti di rottura che hanno avuto quelli di piazza Duomo e piazza Fiera con la scelta di chiuderle completamente al traffico”, ha rilevato la commissione urbanistica circoscrizionale. Ora il progetto andrà in consiglio comunale.

Sono state raccolte 360 firme a supporto della richiesta di intitolare la sala del Centro Polifunzionale della Vela o in subordine di apporvi una targa commemorativa a ricordo di Marco Franceschini commerciante, politico democristiano e per anni presidente della Circoscrizione Centro storico Piedicastello. La richiesta presentata dal conigliere circoscrizionale Larentis di Agire è stata approvata all’unanimità. Ora, insieme alle firme, sarà depositata negli uffici comunali di riferimento. Sempre per quanto riguarda Vela è stato approvato anche un documento che chiede l’istituzione di un parcheggio poco prima della storico lavatoio, ad uso dei residenti. A disposizione ci sarebbe un terreno incolto di proprietà comunale .

Sì al piano turistico

Approvato anche, pur con alcune osservazioni, il Piano di Politica Turistica del Comune. La prima richiesta è quella di una riduzione dei tempi di realizzazione di tutti i progetti che nel documento originale vanno da un minimo di 1 anno ad un massimo di oltre 5, sottolineata poi l’importanza strategica della riqualificazione dell’area ex Atesina che andrebbe ad inserirsi in quella di tutta la via Brennero fino a via Bolzano con il recupero delle aree industriali dismesse, e avrebbe una valenza turistica nell’ambito di una visione di una nuova città. Il Consiglio sottolinea la necessità di una politica di valorizzazione dei prodotti locali con particolari incentivazioni per quelle attività che li scelgano in maniera primaria. L’importante è mantenere una filiera che sia verificabile e controllabile come lo potrebbero essere i presidi Slow Food.

Richiesto anche un miglioramento dei collegamenti ciclabili nella direttrice Est-Ovest. Giudicati fondamentali dei nuovi parcheggi di attestamento specialmente nella zona nord con dei bus navetta di collegamento col Centro allo scopo di agevolare il turista per una vista alla città, senza pesare sul traffico. Per quanto riguarda gli ambiti turistici circoscrizionali, Doss Trento, Sottsass-Trento Romana e Torre Mirana solo per citarne alcuni, viene chiesto un miglioramento degli orari delle visite e delle nuove indicazioni turistiche ancor oggi poco chiare. Infine si chiede una maggiore attenzione alla sovrapposizione di eventi per evitare un’inutile concorrenza che va a scapito solo delle stesse manifestazioni che magari hanno ricevuto anche un contributo dalle Circoscrizioni. D.P.